L'uomo Della Pioggia

L'uomo Della Pioggia

Autore : John Grisham
Genere : Giochi e giocattoli, Hobby e collezionismo, Personaggi,
Leggere : 1560
Scarica : 1300
Dimensioni del File : 8.64 MB
Formato : PDF, ePub

Prendi Questo Libro

L'uomo Della Pioggia

Recensione Grisham: chi ha paura dell'assicurazione cattiva?Soria Piero, Tuttolibri - La StampaÈ una sensazione sgradevole. John Grisham sembra sempre di più a ciò che maggiormente odia: a un socio anziano. A quel brutale pescecane della legge, cioè, che tramuta in parcella persino i sospiri. Una sorta di forzato del successo costretto, dalla fila di zeri che si aggiungono giorno dopo giorno sui suoi contratti, ad atteggiamenti sempre meno ingenui e spontanei. A leggere L'uomo della pioggia pare che, inconsciamente, se ne sia reso conto anche lui, probabilmente scrivendo le ultime pagine di un manoscritto che stava nascendo con il tocco che gli era riconosciuto, ma senza l'anima che l'aveva fatto grande soprattutto agli esordi. Un autore di talento queste cose le sente. La storia che aveva per le mani era sì affascinante, ma troppo lineare: Davide si era sbarazzato di Golia troppo facilmente. Senza sussulti, senza eccessive angosce, senza nemmeno aver bisogno della fionda. E allora? Ritoccare la vicenda era ormai impensabile: troppe concatenazioni da far saltare, troppe tessere da rimettere a posto. Ma era sempre possibile sistemare una bella curva cieca alla fine della discesa. Un'asola stretta attraverso cui far passare il protagonista vittorioso per trasformarlo, inaspettatamente, in sconfitto. Quasi un'autoidentificazione con la propria biografia, una riflessione sul proprio destino. Un'interpretazione arbitraria? Può darsi. Ma prima di analizzare la trama, confrontiamo John Grisham con Rudy Bailor - l'autore con il suo eroe - e la cosa diventerà evidente. Grisham è uomo del profondo Sud, cresce lungo il Grande Fiume, annusa il vento che sa di mangrovie e di cotone, respira quella società vagamente arcaica che tra l'aristocrazia e la negritudine pone un'immensa e conservatrice terra di nessuno. Studia, si laurea in legge nell'81 - ricordiamo che a tutt'oggi ha solo quarant'anni - e per nove lunghi anni fa il penalista in un minuscolo borgo agricolo del Mississippi, Southaven, dove mescola piccoli casi a piccola politica diventando membro della Missis sippi House of Representatives. Per evadere dalla legge, grigia e provinciale, scrive. Non la detesta ancora. Ma il rancore per i lussuosi studi di città, grandi alcove di potere, di denaro e di ingiustizia, cova dentro. Passa tre anni a scrivere Il mo mento di uccidere, forse la sua cosa più bella: due bianchi violentano e seviziano una bambina nera, vengono catturati da uno sceriffo nero, ma, durante l'udienza preliminare, il padre si fa giustizia da sé uccidendo i due imputati e diventando imputato lui stesso di un processo allucinante con le croci del Klan a fiammeggiare davanti al tribunale. Una storia dura, implacabile, che nessuno però voleva pubblicare. Grisham arrivò a ben 15 rifiuti, prima di trovare una piccola casa editrice che - d'altra parte - non vendette più di cinquemila copie. Poi Il Socio. Il libro dell'odio. Il libro della denuncia: americani fate ben attenzione, vi rivelo il trucco. Gli avvocati vi stanno fregando, si impossessano di voi, vi usano, vi stritolano, servono solo padroni potenti, hanno occhi che non guardano il colore dei soldi e nasi superiori al loro olezzo. E l'America, che più degli avvocati ha odiato solo i comunisti, risponde con milioni di copie. Trenta, per la precisione. Incluse quelle de Il rap porto Pelican, Il Cliente, L'Appello e questo Uomo della pioggia ai primi passi ma già a scalare tutte le classifiche. Una montagna di denaro, un'inestinguibile macchina da dollari: una sceneggiatura? Quattro milioni. Un anticipo? Altrettanti. E così via. Grisham diventa sempre più miliardario, sempre più irraggiungibile, sempre più Socio: non concede più interviste, detesta comparire in pubblico, stuoli di agenti e segretarie proteggono la sua privacy. Si è trasformato in una com pany. E adesso confrontiamolo col suo ultimo eroe, Rudy Bailor. Anche lui è uomo del Sud, ma dello Stato accanto. Sta per laurearsi in legge a Memphis, Tennessee. Orizzonti miseri davanti: il praticantato in uno studio di serie B mentre i suoi compagni di grande censo hanno già una scrivania pronta all'ultimo piano del grattacielo che domina la città. Ma il fato si accanisce: quelli del grattacielo comperano il suo futuribile studio e così Rudy rimane a spasso. Con un'unica carta da giocare: la causa contro una compagnia di assicurazioni che non vuole pagare le spese mediche per un trapianto di midollo osseo a un giovane leucemico che, per questo, morirà. A difendere la bieca conglomerata - guarda caso - proprio quelli dell'attico. Il Male contro il Bene, Golia contro Davide. Come già detto, quest'ultimo, dopo cinquecento pagine ben scritte, in molti punti affascinanti, ma completamente prive di colpi di scena - ogni ostacolo, ogni tranello, ogni astuzia svaniscono come per incanto perché il destino ha addirittura deciso di ridicolizzare i malvagi - vincerà. Anzi: trionferà. A tal punto che, sul palcoscenico della vita, Bailor si troverà allo stesso punto di Grisham dopo la pubblicazione de Il Socio: con un avvenire fatto solo di trionfi e di ricchezza. È a questo punto che arriva la svolta inattesa, quella sorta di riflessione intima che sembra accomunare i due personaggi, lo scrittore e il suo protagonista: la scelta amara di lasciar perdere tutto e di ricominciare da capo per ritrovare i brandelli di un'umanità perduta. L'uomo della pioggia è tutto in questo dilemma. E, rivelarlo, non è una scorrettezza perché i toni non sono da giallo. Non si tratta cioè di uno di quei legal thriller mozzafiato che se si rivela qualcosa si sfascia il meccanismo. Al contrario: è una storia americana che, sebbene diversa dalle promesse, in qualche modo incatena e non si abbandona finché è finita. Forse, e soprattutto, perché tutto è scontato. E questa - davvero - è una novità assoluta.

Il Piccolo Studio Tv

Il Piccolo Studio Tv

Autore : Alan Bermingham,john Symons
Genere : Libri, Economia, affari e finanza, Industria e studi industriali,
Leggere : 1560
Scarica : 1300
Dimensioni del File : 8.64 MB
Diario Di Un Ragazzino Quasi Figo

Diario Di Un Ragazzino Quasi Figo

Autore : B Campbell
Genere : Libri, Libri per bambini, Famiglia, problemi personali e sociali,
Leggere : 2574
Scarica : 2145
Dimensioni del File : 14.26 MB