Il Re Dei Torti

Il Re Dei Torti

Autore : John Grisham,t. Dobner
Genere : Libri, Gialli e Thriller,
Leggere : 1170
Scarica : 975
Dimensioni del File : 6.48 MB
Formato : PDF, ePub

Prendi Questo Libro

Il Re Dei Torti

Recensione I piccoli grandi torti dell'allievo GrishamSoria Piero, Tuttolibri - La StampaIl ragazzo è molto intelligente, spesso geniale: peccato che si rassegni ad ottenere la sufficienza facendo il minimo indispensabile. Con le doti che ha, se solo si offrisse un po’ di più... Già: è il solito antico ritornello che da sempre i professori applicano ai loro allievi maggiormente dotati da cui sarebbe inevitabile aspettarsi risultati eclatanti ma che, invece, concedono soddisfazioni soltanto a sprazzi, e soprattutto perché - data la loro vivacità - non ne possono proprio fare a meno. Il paradigma si adatta alla perfezione a John Grisham che, con questo suo ultimo romanzo, «Il re dei torti», promette tanto con un inizio degno de «Il socio», de «Il momento di uccidere» o de «Il Rapporto Pelikan» e poi lentamente si accontenta di un’aurea mediocritas, punteggiata qua e là da attimi di intensa eleganza formale alternati ad irritanti pigrizie. Re indiscusso del legal thriller, anche questa volta il quarantottenne scrittore di Jonesboro, Arkansas, ha un’idea d’esordio fulminante: la cosiddetta «class action». Quell’azione legale di massa cioè - tipicamente americana e quasi del tutto sconosciuta da noi - in cui un avvocato si fa paladino di centinaia e centinaia di persone cadute nelle grinfie di multinazionali farmaceutiche del tutto prive di scrupoli che, pur di lanciare alle stelle i loro profitti, non si peritano di invadere il mercato con medicine non del tutto testate, con la possibilità di effetti secondari devastanti, giocando sulla promessa del miracolo immediato: vuoi, ad esempio, la capacità di guarire in poche settimane da una tossicodipendenza conclamata, vuoi - più semplicemente - di farti perdere peso in breve tempo e senza fatica. Questo il fondale. Ma si diceva anche di un grande inizio. Travolgente. Che vale da solo tutto il romanzo. Eccolo: Clay Carter è da molti anni difensore dell’Ufficio del gratuito patrocinio. E’ ancora giovane, ma senza il desiderio, pur dopo tanto tirocinio sul campo, di fare il salto di qualità ed approdare così a uno studio importante. Non per incapacità. Ma per una sorta di intima tristezza legata al fallimento - proprio come avvocato - del padre, costretto all’esilio per una brutta faccenda arrangiata alla meno peggio che gli ha bruciato la carriera ma, se non altro, l’ha lasciato libero nel suo alcolico romitaggio. In più le modeste ambizioni di Clay mal si coniugano con l’arrivismo sfrenato che avvolge la sgradevole famiglia di Rebecca, fidanzatina sempre più in bilico, succube com’è della volontà di compiacere i genitori, il suo stile di vita washingtoniano, i fasti del Potomac Country Club. E’ a questo punto che il tribunale affida a Carter la difesa d'ufficio di Tequila Watson, maschio nero, vent’anni, reo confesso di uno stranissimo omicidio. Il poveretto ammette infatti di aver ucciso ma di non sapere assolutamente perché. Ospite di un centro di ricupero drogati, si è liberato a tal punto della sua schiavitù da meritare uscite sempre più frequenti. Ma, all’improvviso e senza alcun motivo evidente, in una di queste si trova a sparare contro un ragazzo semisconosciuto e a fuggire allucinato, incapace di intendere e di volere, finché la polizia non lo arresta senza colpo ferire. La verità? Viene svelata inaspettatamente a Clay da un misterioso individuo, un tenebroso «aggiustatore», al servizio di una major farmaceutica che sta sperimentando un prodotto molto più efficace del metadone, in grado di cancellare quasi all’istante ogni dipendenza. Ma - si sta scoprendo - causa anche di orribili momenti di buio nei quali il paziente viene colto da irrefrenabili istinti omicidi a cui la sua psiche incrinata non è capace di resistere. C’è di più: quello di Tequila non è l’unico caso. Premesso che il farmaco è stato subito ritirato, vuole Clay promuovere una class action contro «i farmacisti» per indennizzare le vittime con generosissimi mucchietti di dollari in cambio di un patteggiamento silenzioso che chiuda per sempre la causa e non renda pubblica una storia che significherebbe la rovina sicura di una delle compagnie più importanti del paese? Ecco la straordinaria invenzione: un re dei torti. La difesa dall’ingiustizia, però - come molti dei germogli nati dall'esasperazione della società americana - può anche trasformarsi da cosa estremamente buona in un’industria malefica che, sotto l’etichetta del bene, mette in palio denaro e potere in modo così straordinario da non essere più conciliabile con qualsiasi, minimo, concetto morale di decenza. Ma è proprio nella dimostrazione etica del suo assunto - il paradiso e l’inferno di Clay - che il racconto di Grisham si fa a tratti meccanico e ripetitivo. Se solo «il ragazzo si fosse impegnato un po’ di più»...

Gli Edificj Antichi Di Roma

Gli Edificj Antichi Di Roma

Autore : Tommaso Piroli
Genere : Libri, Storia,
Leggere : 2106
Scarica : 1755
Dimensioni del File : 11.66 MB