Il Lercio

Il Lercio

Autore : Irvine Welsh,m. Bocchiola
Genere : Libri, Gialli e Thriller,
Leggere : 702
Scarica : 585
Dimensioni del File : 3.89 MB
Formato : PDF, ePub

Prendi Questo Libro

Il Lercio

Recensione Il poliziotto di Welsh a rotta di collo verso gli inferiCulicchia Giuseppe, Tuttolibri - La StampaSuccede piuttosto raramente. Però succede. Di tanto in tanto capita di leggere un romanzo e di precipitarvi dentro, come se si cadesse in un buco profondo dieci o ventimila metri, al termine del quale non c’è salvezza. E però che sensazione inebriante, quella caduta libera, che risate: almeno fino al momento in cui si vorrebbe aprire il paracadute, e si scopre che la cordicella non c’è. «Stamattina mi sono svegliato. Mi sono svegliato già dentro al lavoro. Il lavoro. Ti ha in pugno. E’ tutto intorno a te, come una gelatina permanente che ti circonda, ti assorbe. E quando ci sei dentro, guardi la vita attraverso una lente deformante». Comincia così Il Lercio, nuovo, splendido romanzo di Irvine Welsh: con la voce di Bruce «Robbo» Robertson, sergente della polizia di Edimburgo dal Dna a metà tra i drughi dell’Arancia Meccanica di Kubrick e l’Harvey Keitel del Cattivo Tenente di Ferrara, lanciato in una folle corsa da bulldozer senza freni lungo la ripida discesa agli inferi che nei suoi piani dovrebbe portarlo all’agognata promozione. Incaricato dal diretto superiore Toal di indagare sull’omicidio del figlio dell’ambasciatore del Ghana, «Robbo» trascura sistematicamente il caso per dedicarsi a ben altre attività. Innanzitutto, deve eliminare con ogni mezzo la concorrenza di un certo numero di colleghi per quel posto da ispettore; poi non ha nessuna intenzione di rinunciare alla sua vacanza pre-natalizia ad Amsterdam, dove conta di fare una scorpacciata a base di sesso e di droga; dopodiché, vorrebbe sbarazzarsi sia della violenta irritazione cutanea che lo sta scorticando dalle parti dell’apparato riproduttivo, sia del verme solitario che contemporaneamente gli sta crescendo nell’intestino. Il tutto, seguendo le sue «regole». Ovvero, integrando lo stipendio con una montagna di straordinari notturni e festivi: durante i quali - invece che lavorare - divora enormi panini «bombati» con pepe e ketchup alla mensa del Quartier Generale, sbrana intere confezioni multiple di Kit-kat seduto nel suo ufficio a fare le parole crociate del Sun, si masturba nei gabinetti della Centrale concentrandosi sulla ragazza a pagina tre del medesimo tabloid, beve colossali pinte di lager al pub o al circolo massonico di cui fa parte, tira smisurate strisce di coca gentilmente fornite dal pari grado Ray Lennox in forza alla Squadra Narcotici, oppure guarda sul televisore di casa i video porno procuratigli da Hector il Contadino, col quale un pomeriggio tenta di filmare il rapporto tra un collie e una prostituta appositamente noleggiata, scena tra le più esilaranti del libro. Il poliziotto di Welsh - che in auto ascolta a tutto volume l’heavy-metal di Ozzy Osborne, degli Iron Maiden e dei Saxon - è a suo modo esemplare. Nella sua Weltanschauung ce n’è per tutti: per le minoranze etniche (la «bongocomunità» dei «mangiabanane negridimmerda»), per le donne (in linea di massima tutte «bernarde», e poi «troie» se ci stanno e «faccedalesbo» se non, in base al principio generale secondo cui c’è bisogno «di una passera che sa cucinare e pulire più che di una che sa ciucciare e fottere. Certo, mettere insieme tutte le qualità sarebbe un sogno»), per i poeti («stronzi tossici alcolizzati che pigliano per il culo i mezzasega danarosi di sinistra facendosi credere intellettuali del cazzo»), e persino per i colleghi («non ho mai visto, ma dico mai, una manica così malcompagnata di spastici senza testa sotto lo stesso tetto»), mentre l’unico a salvarsi è Tony Blair, «tolleranza zero per il crimine nelle zone centrali, e permissivismo assoluto nelle borgate dei poveracci. E’ questa la via maestra della politica del ventunesimo secolo. Tony Blair ha l’idea giusta: fuori dal centro questi mendicanti morti di fame. Emarginato, pussa via... che non ti voglio alla festa mia». Politicamente scorrettissimo e umanamente squallidissimo, il Lercio di Welsh esala nonostante tutto - oltre che un notevole campionario di pessimi odori - anche una comicità irresistibile, perlomeno sino agli ultimi capitoli, dove sullo humor nero del grottesco thriller prende il sopravvento la tragedia. Accompagnato dalle consuete polemiche, il romanzo ha rinnovato in Inghilterra le fortune dell’autore di Trainspotting, Ecstasy e Acid House, diventato nel giro di pochi anni modello e caposcuola letterario in quanto cantore della generazione chimica venuta dopo il punk e con i rave, grazie alle sue storie suburbane popolate da tossici, sottoproletari, disoccupati, ragazzi alla ricerca di qualcosa con cui riempire il vuoto ereditato dagli Anni 80 e da Miss Thatcher: magari anche solo con la techno e le pasticche, perché altro non c’è. Figlio di una cameriera e di un operaio navale, ex eroinomane (per poco più di un anno), ex squatter, ex agente immobiliare, ex consulente informatico, e più di recente anche dj, Irvine Welsh utilizza con grande efficacia il linguaggio della working-class scozzese da cui proviene (ma anche quello degli organismi elementari, nei monologhi della tenia che qui interrompono la voce narrante), senza però limitarsi a riprodurlo ma ricreandolo e dandogli un proprio inconfondibile marchio di fabbrica, mentre le ingenti royalties accumulate non hanno per nulla alterato la lucidità del suo sguardo o l’autenticità della sua scrittura allucinata e iperrealista. Caso alquanto raro di scrittore capace di mantenere l’originaria credibilità underground malgrado un successo davvero globale, pochi mesi fa è stato arrestato a Londra durante una serata trascorsa all’insegna dell’ubriachezza molesta; Dio lo conservi così com’è almeno fino a quando avrà l’età della Regina Madre, please.

I Puffi E L'albero D'oro. I Puffi

I Puffi E L'albero D'oro. I Puffi

Autore : Alain Jost,thierry Culliford,pascal Garray,r. Garruccio
Genere : Libri, Libri per bambini, Letteratura e narrativa,
Leggere : 2574
Scarica : 2145
Dimensioni del File : 14.26 MB
Il Commercio Filatelico In Italia

Il Commercio Filatelico In Italia

Autore : Emilio Simonazzi
Genere : Libri, Tempo libero, Collezionismo,
Leggere : 2574
Scarica : 2145
Dimensioni del File : 14.26 MB
Elementi Di Economia Politica

Elementi Di Economia Politica

Autore : Carlo A. Bollino
Genere : Libri, Economia, affari e finanza, Economia,
Leggere : 2262
Scarica : 1885
Dimensioni del File : 12.53 MB
I Mille Usi Dell'aglio

I Mille Usi Dell'aglio

Autore : Aa.vv.
Genere : Libri, Tempo libero, Cucina,
Leggere : 1716
Scarica : 1430
Dimensioni del File : 9.50 MB